Perricone-Pignatello

Perricone-Pignatello

Il Perricone è un vitigno di produttività medio-bassa, molto resistente alla siccità. Di precoce germogliamento, mantiene una particolare sensibilità alla fillossera, anche fogliare, ma è capace di resistere più di altre varietà alle infezioni fungine grazie alla buccia spessa e pruinosa. La maturazione avviene a media epoca, ossia fra la fine di agosto nelle zone litoranee e la fine di settembre in media e alta collina. I grappoli sono di media grandezza, con forme cilindrico-coniche allungate e dotate di ali. Gli acini sono rotondi, dal colore blu molto scuro, quasi nero. Il suo terroir d’elezione rimane la parte occidentale della Sicilia dove viene coltivato con gli stessi sistemi del passato, con allevamento poco espanso e potature corte o miste; talvolta ad alberello, oppure a controspalliera.
Perricone biologico

Perricone biologico

Un vino dal colore rosso intenso e dal profumo, di frutti maturi. Il sapore rotondo e di forte personalità, pieno e persistente lo rende un abbinamento ideale per arrosti di carni rosse e bianche. Ottimo con formaggi stagionati

Scheda prodotto

Noi lo facciamo così

Nel corso di una conferenza al Museo del Bardo(Tunisi), il prof. Attilio Scienza ha illustrato i risultati dei suoi recenti studi, che mostrano come il Perricone si sia evoluto a partire da uve aromatiche originarie dal Mediterraneo orientale, portate dai Greci fino nella Calabria ionica. Da qui, incrociatesi probabilmente con un antenato del Gaglioppo, sono migrate fino in Sicilia, dando origine appunto al Perricone. Alla stessa famiglia appartengono moltissime varietà italiane.
Coltiviamo il Perricone-Pignatello su un terreno calcareo a 100 metri sul livello del mare, con una resa per ettaro di 80 quintali (2 kg per pianta). Il sistema di allevamento è con controspalliera a Guyot, vendemmia manuale, a perfetta maturazione del frutto, mentre la tecnica di vinificazione inizia con la sgranellatura delle uve per arrivare ad una macerazione a freddo per circa 8 giorni in vinificatori, alla temperatura di 20-24 C°.

Contrada Digerbato

Tutti i vigneti sono condotti in regime di agricoltura biologica, come certificato dal Bioagricert srl, ad ulteriore conferma della assoluta ricerca della qualità che l’azienda persegue. Tutte le uve vengono vinificate in azienda, con moderne e sofisticate attrezzature ma nel rispetto sempre delle secolari tradizioni che caratterizzano le produzioni del nostro territorio.

Un amico ritrovato

Il Perricone moderno è tornato ad essere un vitigno importante, incluso nei disciplinari di molte denominazioni del Palermitano, dell’Agrigentino e del Messinese

Il vino

I vini del Perricone in purezza infatti riescono a garantire l’eleganza dei grandi nobili con delle qualità organolettiche olfattive rare e molto identificative del corredo territoriale.

Una curiosità

Il sinonimo Pignatello sembra riferirsi al dialettale pignatidare utilizzato per definire le terre rosse alluminose del Trapanese dove vi era un elevata produzione di “pignatte” /pentole in terracotta) per cucinare.