Il nonno Tommaso Maggio, ultracentenario, con il genero Michele e i nipoti Tommaso e Davide Mannirà. Accanto a loro la piccola Rosita, figlia di Davide, innamorata anche lei della terra come suo padre e i suoi nonni prima di lei. Una nuova generazione che lascia ben sperare nel proseguo del lavoro dell’azienda vitivinicola Mannirà.